Posts Tagged ‘Russia’

La Siria e le armi chimiche

10 dicembre 2012

di Robert FiskThe Independent – 8 dicembre 2012

———————————————–

Più grande la bugia, più la gente la crederà. Sappiamo tutti chi ha pronunciato questa frase – ma funziona ancora. Bashar al-Assad possiede armi chimiche. Egli può usarle contro il suo popolo . Se lo fa, l’Occidente non starà a guardare. Abbiamo già sentito tutte questa cose lo scorso anno – e il regime di Assad più volte ha ribadito che se – avesse armi chimiche, non le userebbe mai contro il suo popolo.

Ma ora Washington sta giocando ancora la solita stessa carta dappertutto. Bashar ha armi chimiche. Egli può usarle contro il suo popolo. E se lo fa …

Beh, se dovesse farlo, Obama, Madame Clinton e la Nato s’arrabbierebbero davvero tanto. Ma la scorsa settimana, tutti i soliti pseudo-esperti che non riescono neanche a trovare la Siria sulla cartina ci hanno avvertito ancora del gas mostarda, degli agenti chimici, degli agenti agenti biologici che la Siria potrebbe possedere e utilizzare.
E le fonti?
Dei fantasiosi specialisti che non ci hanno avvertito sull’11 settembre, ma hanno insistito sulle armi di distruzione di massa di Saddam nel 2003: “fonti anonime dei servizi segreti militari”. D’ora in poi a diventare un acronimo di UMIS.
(more…)

Perché la Russia dà fastidio?

22 marzo 2012

Perché ce l’hanno tutti con Putin? Perché la Russia dà fastidio a molti? Perché tutto questo strillare intorno alla “poca democrazia” russa?

Ho provato a rispondere a queste non facili domande in un articolo che ho scritto per EaST Journal.

—————————————————————————

Vladimir Putin ha vinto le elezioni presidenziali russe del 4 marzo 2012. Anzi, le ha stravinte, con il 63,64% dei voti, tornando per la terza volta al Cremlino, questa volta per sei anni, dopo i due precedenti mandati di quattro anni del 2000 e del 2004. Subito, come cani di Pavlov, gli Stati Uniti e i suoi accoliti hanno gridato ai brogli elettorali e alla repressione che il governo russo attuerebbe sulle opposizioni e sulla mancanza di un vero sistema democratico.

(more…)

Le sanzioni all’Iran: una pericolosa partita a scacchi

25 gennaio 2012

A Bruxelles i ministri degli esteri europei hanno approvato ufficialmente le sanzioni contro l’Iran. Non sarà piu’ possibile stipulare nuovi contratti per la fornitura di petrolio da Teheran, mentre saranno rispettati i contratti già esistenti ma solo fino al primo luglio.

Come prevedibile, quindi, alla fine è arrivato l’inasprimento dell’embargo europeo all’Iran per convincerli a desistere nel loro programma di arricchimento dell’uranio. Arricchimento che, va sempre sottolineato, fino a prova contraria (che ancora non c’è stata, checché se ne dica) è a scopi civili.

(more…)

Piogge russe

21 luglio 2011

Se la strada si allaga e la macchina non va più, cosa si può fare di meglio se non un po’ di sci nautico?

Genio maledetto

28 dicembre 2010

La Review of General Psychology ha pubblicato uno studio che farà sicuramente discutere e che spiega come mai la storia sia piena dei cosiddetti “geni maledetti”. In pratica questa ricerca ha scoperto che le persone con un quoziente d’intelligenza più alto della media sono anche quelle più propense a fare uso di alcol, fumo e droghe.

Dice la rivista:

(more…)

Questo cablo però non l’hanno pubblicato…

9 dicembre 2010

Daniele Scalea di Eurasia pubblica un bell’articolo sui cablogrammi di Wikileaks e sui rapporti fra Russia e Italia. E rivela un passaggio di un cablogramma inviato dall’ambasciatore statunitense Ronald Spogli che non ha avuto la stessa pubblicità di altri.

Le sigle si riferiscono a particolari uffici dell’Ambasciata: Pol = Ufficio Politico; PA = Ufficio Affari Pubblici; Econoff= Ufficio Economico.

(more…)

Le vie della Cecenia

24 ottobre 2010

Un ottimo articolo sulla situazione cecena di Matteo Zola, esperto di politica est europea. Il pezzo analizza e descrive molto bene chi sono gli attori sulla scena.

CECENIA: Islam, guerra, Cremlino. Le vie della Cecenia

Russia

18 settembre 2010

Il nostro presidente del Consiglio gode di un’ottima reputazione all’estero.

Wikileaks: è tutto oro quel che luccica?

19 agosto 2010

Dice Wikipedia:

Wikileaks (da leak, “fuga di notizie” in inglese) è un’organizzazione internazionale che riceve documenti coperti da segreto e poi li mette in rete sul proprio sito web. Wikileaks riceve in genere documenti di carattere governativo o aziendale, da parte di fonti coperte dall’anonimato. L’organizzazione si occupa di verificare l’autenticità del materiale e poi lo pubblica tramite i propri server dislocati in Belgio e Svezia (due Paesi con leggi che proteggono tale attività), preservando l’anonimato degli informatori e di tutti coloro che sono implicati nella “fuga di notizie”.

In che modo possa “verificare” l’autenticità di documenti che sono coperti da “segreto” mi sembra un tantino difficile da comprendere, se i documenti sono coperti davvero da “segreto“. Mettiamo che scoprono dei documenti che testimoniano che Berlusconi ha presto tangenti. Come li verificano? Chiamano le parti in causa? Chiamano l’eventuale magistrato che sta indagando? Chiedono a Beppe Grillo? Mah. Se me lo spiegano, lo faccio pure io.

Comunque, Global Research ha pubblicato un articolo dove si pongono dei dubbi sull’autenticità di alcune rivelazioni. O meglio, sulla loro imparzialità. (more…)

Esteri vari

2 agosto 2010

Dal 31 agosto gli Usa cominceranno il disimpegno dall’Iraq. L’operazione si chiamerà “Nuova Alba” e fino alla fine dell’anno i soldati americani si limiteranno ad addestrare le ‘nuove’ truppe irachene. Bene, verrebbe quasi da dirsi: finalmente si conclude una guerra (leggasi: occupazione) iniziata sette anni fa con il pretesto di portare la democrazia. Ci saremo almeno riusciti a portare la democrazia? Certo, la democrazia americana. Infatti da una recente indagine, l’Iraq è la terza nazione al mondo per esecuzioni capitali. Complimenti per i progressi.

Poi. Appena ho letto la notizia che Putin ha ordinato la costruzione di una vettura a basso prezzo (more…)