Posts Tagged ‘Economia’

Rapine

17 dicembre 2012

Si fa sentire la crisi in Abruzzo…

l'home page del Centro domenica 16 dicembre 2012

L’home page del Centro domenica 16 dicembre 2012

Sempre più controllati

17 settembre 2012

Una notizia che forse non ha avuto la copertura  mediatica che avrebbe meritato.

In pratica il Governo vuole eliminare i pagamenti in contanti sopra i 50 euro, obbligando tutti a usare la carta elettronica.

La misura dovrebbe diventare attiva da luglio 2013. Sempre che qualcuno non li fermi prima.

—————————————————

Da Affaritaliani.it

Rivoluzione per gli italiani: i contanti hanno le ore contate. Già, perché dal primo luglio del 2013, per gli importi superiori a 50 euro potrebbe diventare obbligatorio il pagamento con il bancomat.

(more…)

Ipse dixit

8 settembre 2012

“La ripresa, anche se non si vede, è dentro di noi”

Mario Monti

Non solo petrolio

23 gennaio 2012

È sempre una questione di soldi. La finanza e l’economia sono sempre al centro di tutto e la causa della maggior parte dei conflitti. Chi pensa ancora alle guerre come “buoni” contro “cattivi”, “giusti” contro “malvagi”, non ha francamente ancora capito nulla.

Eccone l’ennesima conferma.

(more…)

La peggio gioventù

30 agosto 2011

La protesta corre sul web: “Naia e università, anni buttati”.

E l’avete scoperto ora?

Ossigeno

7 agosto 2010

Venerdì 6 agosto il manifesto ha pubblicato un altro mio articolo sulla vicenda Bianchi Vending (di cui ormai sono il massimo esperto mondiale). Lo copio/incollo qui di seguito.

Bianchi ritira le mobilità (per ora)
L’incontro fra le parti al ministero dello Sviluppo, ieri, è servito almeno a smuovere le acque per la Bianchi Vending. L’azienda produttrice di distributori automatici versa in una cattiva situazione finanziaria e rischia di chiudere la filiale di Pescara. Gli operai sono quindi in stato di agitazione. Ancor di più da quando è stata proposta la mobilità per 78 degli 82 dipendenti.

(more…)

L’Europa s’è rotta

4 agosto 2010

Eugenio Benetazzo è un operatore finanziario indipendente. Ho avuto occasione di seguire un suo spettacolo una volta dal vivo e mi è sembrato molto preparato. Un “predicatore finanziario” non politically correct che riesce ad andare oltre certi stereotipi economici tipicamente capitalistici.

David Parenzo invece è un giornalista, classe 1976.

Esce in questi giorni il loro nuovo libro: L’Europa s’è rotta. Eccone la presentazione:

(more…)