Posts Tagged ‘Chinaski77’

Il Vizio e i Viziosi

1 giugno 2011

dal blog di Mauro Zucconi “Come diventare il mio cane”

Sentivo alla radio che i fumatori sono in aumento. 500.000 fumatori in più in Italia nell’ultimo anno.
Allora ho pensato a tutte le campagne di sensibilizzazione, le leggi restrittive, le scritte sui pacchetti di sigarette.

(A proposito, ancora non sembrano aver capito come funzioni la psiche del Vizioso. Il Vizioso è felice di sapere che il fumo uccide. Il Vizioso è felice di sapere che l’alcol fa male, che le droghe “ti fanno diventare uno zombie”, eccetera eccetera. È precisamente quello che fumatori, bevitori e drogati vogliono: morire, farsi del male, diventare zombie. E scriverlo sui pacchetti e dirlo nelle campagne antifumo, antialcol, antidroga o antiquello-che-fanno non farà che aumentare il loro senso di identificazione e di autorealizzazione, sarà come dargli una conferma, una spinta e un incentivo, come dirgli: amico, questa è la strada giusta.)

(more…)

Prima di lasciarmi passa almeno lo straccio

6 dicembre 2010

Ho appena finito di leggere l’ultimo libro di Mauro Zucconi: “Prima di lasciarmi passa almeno lo straccio”.

Mauro Zucconi, alias Chinaski77, è l’autore del blog Come diventare il mio cane. Blog che trovate linkato a destra nella mia home page.

Il protagonista è un ragazzo poco più che trentenne, che dopo essere stato lasciato per la settima volta (su sette ragazze) ha una brillante idea. Basta essere lasciati perché dopo un po’ le ragazze scoprono tutti i difetti:

(more…)

Vespa vs Murgia/Avallone

7 settembre 2010

Vespa con la Avallone

Chinaski77, alias Mauro Zucconi del blog Come diventare il mio cane (che trovate linkato nel mio di blog), ha scritto una cosa fighissima. O come dice mia cugina, figherrima.

La posto qui sotto non perchè per forza sia d’accordo con quanto scritto, ma perchè è una opinione davvero IRREGOLARE. E quindi, già solo per questo motivo, merita.

—————————————————————-

Lungi da me il voler parlare bene di Bruno Vespa e male di Michela Murgia, ma, insomma. Leggo sul Corriere che alla premiazione del Campiello Vespa avrebbe fatto un apprezzamento (“fatto con grazia”, precisa lui) sulla scollatura (“profonda”, dice il Corriere) di Silvia Avallone, e la Murgia, che il Campiello l’ha vinto, se l’è presa perché, cito, quando c’è di mezzo una donna si va sempre a parare sul corpo, mai sull’intelligenza. (more…)