Quello che c’è in mezzo

“Mio padre era imprenditore nel settore della pietra.

Io ho il diploma di scalpellino.

Sono il primo in sei generazioni che non ha voluto prendere in mano l’azienda di famiglia, anche se ero il maggiore.

Il motivo per cui non ho voluto è che sono nato nudo e solo

e nudo e solo morirò,

quel che c’è in mezzo è mio.

E gli altri non devono impicciarsi”.

Kai Johansen, cittadino svedese residente nel villaggio di Osebol, classe 1951.

(Dal libro “Osebol di Marit Kapla)

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: