L’imparzialità dei giornali inglesi e il gradimento di Putin

Nigel Farage, il politico inglese a capo dell’Ukip (Partito per l’Indipendenza del Regno Unito), ha rilasciato un’intervista a GQ in cui ha affermato che Vladimir Putin è il leader che più ammira al mondo. “Non come essere umano, ma come politico. Il modo in cui si è occupato della questione siriana è stato brillante. Non che io lo apprezzi come politico. Voglio dire: quanti giornalisti ci sono in cella?”

Inevitabili sono state le reazioni politiche, che hanno (poco) sottilmente accusato Farage di avere simpatie antidemocratiche. E anche i giornali hanno ghignato di fronte alle sue dichiarazioni, prendendo spunto per attaccarlo.

L’Independent ha lanciato poche ore dopo un sondaggio per i propri lettori. Sotto una bella immagine col faccione incazzato di Nigel Farage e del lupo-cattivo-Putin, il quotidiano inglese scrive:

Farage ha annunciato che il suo leader mondiale preferito è Putin. Sì, lo stesso Putin che sta aiutando Assad in Siria e sta maltrattando le leggi internazionali annettendo la Crimea. Il capo dell’Ukip è stato veloce ad aggiungere che non è necessariamente d’accordo con tutte le azioni dell’ “orso russo”, ma che trova il suo stile di “politico” come profondamente ammirabile. La bellezza, supponiamo noi, è negli occhi di chi osserva…

Con queste premesse assolutamente imparziali, dunque, l’Independent chiede ai suoi lettori: “Chi è il vostro leader mondiale favorito?”

Gli inglesi pare non abbiano gradito assolutamente l’ironia del giornale britannico e, anzi, sembrano avere gli stessi occhi di Farage a giudicare dal risultato del sondaggio:

The Independent - venerdì 11 aprile 2014 - ore 10,30

The Independent – venerdì 11 aprile 2014 – ore 10,30

Tag: , , , , , , , , , ,

4 Risposte to “L’imparzialità dei giornali inglesi e il gradimento di Putin”

  1. maxjan28 Says:

    Bellissimi anche i commenti, particolarmente interessante questo:

    TO THE ‘INDEPENDENT’ CENSOR BOARD :
    Please answer my questions instead of censoring them –
    1. Please explain exactly how Putin is “riding roughshod over international law to annex the Crimea.”
    2. Please explain how your editorial would read in this analogous, but fairly factual course of events – and whether you would be able to discern between ILLEGAL OFFENSIVE and LEGAL DEFENSIVE actions in this scenario:
    – Russia invests $5 billion via RussAid in Canadian Quebecois skinheads and neo Nazis – on public record by ‘diplomat’ Ms Nulandova of “F–k the USA” infamy – with the intent of ousting the Harper govt
    – Russia infiltrates legitimate peaceful protestors with organisers, trainers, 3rd party snipers to shoot both protestors and police – as proven forensically and as per conversation between Dame Ashton and Estonian F.Minister. (And BTW – as seen as a pattern in ALL Russia’s engineered coups, civil wars, ‘Humanitarian Interventions’, and colour revolutions)
    – McCainova is seen cheerleading the ensuing thuggery on Ottawa streets, whilst Nulandova hands out cookies as RCMP cruelly and repeatedly set alight with 4th Reich thugs throwing Molotov cocktails
    – Harper is run out of town, and Russia installs their chosen one, Mr Yates, and rich oligarchs in the regions – including a fully fledged Nazi in Banderastan Vancouver
    – The oligarchs declare “Only French to be spoken henceforth in Canada”
    – Ms Yulia, another of Russia’s favoured ones, a billionaire convicted fraudster / embezzler is released and heard declaring a desire to nuke all American-English speaking Canadians, nuke America and personally kill Obama
    – Russia immediately signs Canada up to the Shanghai-Asio-Nato war criminal and treaty breaking cabal
    – Russia offers Ottawa oligarchs $1 billion – probably for missile bases in Canada, all missiles pointed directly on Washington
    – Russian equivalent of Blackwater / Greystone psychopathic mercenaries are landed in Vancouver to spread out and help enforce the 4th Reich thuggery on streets across Canada
    – World Bank rushes in with economic death knell austerity plans, and alternative media carried many reports of Canadian gold bullion reserves being shipped off to Moscow – a la their Libya plunder.
    – Nova Scotia, where US has a naval fleet and legal right to 25 000 troops, shouts “HELP US AMERICA!! WE WANT OUT” – so America secures it’s military assets and kith and kin in N.Scotia … Follows a constitutional and legal process for a democratic vote. The result is an overwhelming wish to be joined with America.
    – Other Canadian provinces plead for Obamas help – and if there ever was a case for R2P, it was in Ottawa, Alberta and Quebec provinces – but with great restraint to prevent WWIII breaking out with the war addicted Russians, America holds back and tries to speak sense to the war mongering Russians
    – Russia responds to this like demented imbeciles – imposes sanctions, hurls threats, surrounds Canada and America with war ships, and likens Obama to Hitler.

    OK – so that is pure fiction writing as it is inconceivable that America would act with restraint under such circumstances.
    BUT – HOW WOULD YOUR EDITORIAL READ IF RUSSIA DID IN CANADA WHAT HAS BEEN DONE IN UKRAINE?!

    And please do not censor my right to express total disgust on the perpetual mendacity, fiction writing, support of proxy force Wahhabi savage jihadi’s and 4th Reich thugs that is dished up by western criminal REGIMES and their complicit media mafia. I AM SICK OF IT!

  2. Redazione Says:

    due cose. Primo, l’Indipendent non è affatto “indipendent” ma proprietà di Alexander Lebedev, oligarca russo con quote significative in Gazprom e alcune banche private russe. E’ anche il proprietario, insieme a Gorbaciov, della Novaya Gazeta, il giornale della Politkovskaja. E’ un oppositore di Putin, già socio di Khodorkovsky, riparato in UK come molti oligarchi russi. Finanzia regolarmente i partiti di opposizione russi.

    Secondo: se avessero chiesto agli inglesi non già quale leader preferivano, ma da quale di questi avrebbero voluto essere governati, Putin non avrebbe preso molti voti. In UK, a differenza che in Italia, non vedono bene gli autocrati come leader. Come soci in affari sì, ma come leader a casa loro no…

    M.

  3. Gaetano Veninata Says:

    ma l’ultimo leader, sotto Rousseff, chi è?

  4. fausto Says:

    Gli inglesi comprano gas dai russi. Immagino che stiano meditando su un paio di faccende pratiche che potrebbero avere il loro peso attorno all’atteggiamento tenuto con Mosca.

    Il punto di svolta comunque è stata la votazione con la quale la Camera dei Comuni proibì al primo ministro di coinvolgere la nazione nelle deliranti avventure militari siriane. E’ lì che è cambiata la storiella, il resto semplicemente consegue.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: