Il Centravanti (vecchie riflessioni di un vecchio)

di Manlio Melluso

Il mediocre centravanti ha un equivoco in testa.

Di solito è quello che si definisce il centravanti di ruolo, quello che gioca spalle alla porta e segna poco. Si dedica alla squadra, ma non è un mediano. È un attaccante, ma in gol va raramente. La critica lo acclama, ma il suo cartellino sul mercato è a basso costo. I tifosi lo adorano, ma quando smette di giocare non ricordano il suo nome.

Il centravanti di ruolo si chiede: qual è il mio ruolo? Di solito è affiancato da una punta prolifica, alla quale è preposto il ruolo di goleador. A lui il difficile compito di fare il gregario in una posizione che da gregario non è. Con l’aggravante che lui lo sa.

Il centravanti di ruolo ha il sorriso amaro marchiato sul viso. Anche quando sente sinceri i complimenti. Perché più che un centravanti si sente un centrindietro. Rete!

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: