Non solo petrolio

È sempre una questione di soldi. La finanza e l’economia sono sempre al centro di tutto e la causa della maggior parte dei conflitti. Chi pensa ancora alle guerre come “buoni” contro “cattivi”, “giusti” contro “malvagi”, non ha francamente ancora capito nulla.

Eccone l’ennesima conferma.

Un alto funzionario statunitense, a condizione di rimanere anonimo, ha dichiarato all’agenzia France Press che l’obiettivo del governo americano è quello di chiudere la Banca Centrale Iraniana (BCI). Anche le nuove sanzioni che il governo Obama sta programmando per colpire Teheran avranno questo scopo.

“Se una banca corrispondente di una banca americana vuole fare affari con noi e sta già facendo affari con la Banca Centrale Iraniana, o altre banche iraniane segnalate, non potrà che avere parecchi problemi con noi”, ha detto il funzionario.

Da sottolineare che la BCI è una delle poche banche centrali non in mano privata, essendo totalmente in mano allo Stato iraniano. Lo erano anche quelle dell’Iraq e della Libia…

Tag: , , , , , , ,

Una Risposta to “Non solo petrolio”

  1. Le sanzioni all’Iran: una pericolosa partita a scacchi « Says:

    […] Come avevo segnalato, nel mirino dell’Occidente non c’è solo il petrolio, ma anche la Banca Centrale Iraniana. Il motivo ufficiale è quello di rendere impossibili le transazioni commerciali fra iraniani ed europei. […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: