Torino adventures/3

Mi si è rotta la lavatrice. Sono quindi costretto a cambiarla.

Chiamo l’AMIAT,  l’azienda che gestisce i rifiuti per sapere come fare a smaltire quella vecchia. Mi dicono: “Mettila questa sera dopo le 20 fuori dal portone e poi domattina presto passano i nostri dipendenti a ritirarla”.

Benissimo, molto semplice.

La mattina dopo esco di casa per andare a lavoro e non trovo più la lavatrice. “Molto bene”, penso. “Sono stati di parola”.

Dopo dieci minuti, mentre sono sul tram, mi chiama l’azienda dei rifiuti. Dico: “Salve, sì ho visto che avete preso la lavatrice. Grazie, siete stai molto gentili… a meno che non me l’abbiano rubata!”, butto lì così per scherzare.

“Mah, veramente i nostri collaboratori non l’hanno trovata questa mattina. Deve averla presa davvero qualcun altro”, mi risponde l’operatore.

BASITO.

Morale della favola: se venite a vivere a Torino, state attenti alle vostre lavatrici.

Tag: , , ,

3 Risposte to “Torino adventures/3”

  1. . Says:

    dentro la notizia

  2. dreand Says:

    Pure la lavatrice ti si è rotta?
    Di sicuro è qualcuno che poi se l’aggiusta e se la rivende. Ottimo servizio dell’Amiat

  3. moni Says:

    Giusto a titolo di cronaca, a me è successa la stessa cosa con un televisore vecchio e non a Torino!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: