Megliocrazia/2

Il patentino di Gramellini

di Gianluca Briguglia per ilpost.it

Gramellini propone un principio in sostanza antidemocratico, cioé la limitazione del diritto di voto che viene subordinato a un esame di educazione civica e alla conoscenza della Costituzione. Ma la Costituzione e le vicende che le hanno dato vita, anche in rapporto alle costituzioni precedenti, come lo Statuto Albertino (in cui il suffragio universale non c’era), sono intimamente legate al diritto di voto universale come esito e strumento della democrazia. Generazioni di italiani si sono impegnate per raggiungere e costruire una Costituzione che fosse basata sul voto per tutti, maschi e femmine, al di là del censo e del grado di istruzione, hanno elaborato un sistema di garanzie e di protezioni, di accesso alle cariche e alla formazione delle scelte collettive che non prescinde dal suffragio.

Ecco, il paradosso è un po’ qui: se si insegnasse l’educazione civica si direbbe questo e a Gramellini, interrogato sullo spirito e il funzionamente della costituzione, non darebbero il patentino.

leggi il post completo cliccando qui

 

Tag: , ,

4 Risposte to “Megliocrazia/2”

  1. . Says:

    caccocrazia 2

  2. l'irregolato Says:

    io sono parzialmente d’accordo con gramellini ma non sulla questione dell’educazione civica e della costituzione (compendio di principi in parte privi di contenuto concreto ed in parte generalmente riconosciuti e mai messi in discussione da nessuno). Si dovrebbe invece fare un test di “consapevolezza” nel senso di verificare se gli elettori sanno veramente chi stanno votando, quali sono i programmi e i valori di base degli schieramenti (politica fiscale, politica estera, sicurezza, finanze ecc.).
    Ovviamente a nessuno si negherà il voto, ma ad ogni voto verrà dato un coefficiente di consapevolezza, così un voto consapevole (a prescindere dal partito al quale è dato) dovrà avere un peso specifico superiore rispetto al voto di chi mette una croce a casaccio sulla scheda.
    Ribadisco che la democrazia portata all’estremo è un cancro …..summum ius summa iniuria!!!

  3. moni Says:

    Mi riporto ai commenti su Megliocrazia/1

  4. Redazione Says:

    Briguglia del Post finge di non capire. Che la nostra, attuale, italica Costituzione – conformemente alle Costituzioni di ogni democrazia contemporanea, vera o farlocca – garantisca il suffragio universale, è ovvio. Ma Briguglia dice: Gramellini è antidemocratico perché contro la Costituzione democratica. Come se la democrazia fosse una, immutabile, eterna, data una volta per tutte e non piuttosto un modello perfettibile, adattabile ai tempi, il cui scopo è il buon governo, la divisione dei poteri, la parità di diritti e doveri, l’egualità delle possibilità. Come ho già detto: suffragio universale e democrazia non sono sinonimi, basta leggere un qualsiasi politologo o costituzionalista. La Costituzione garantisce suffragio universale. Seguendo Gramellini: la Costituzione potrebbe garantire suffragio universale potenziale, previo riscontro del grado di consapevolezza civile. A quel punto ci sarebbe solo un problema: no taxation without representation. Chi non vota, è esentasse? Mi fermo qui con la boutade…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: