Infotainment nero

Dopo quello di Beppe Severgnini, un altro ottimo articolo, questa volta di Filippo Facci, sullo stato in cui versa parte del giornalismo attuale.

Se è vero che una notizia è la comunicazione di un fatto di pubblico interesse, beh, spiace dirlo, molti di noi – soprattutto se lavorano in televisione – fanno un altro lavoro da anni. Il pubblico interesse è giusto calcolarlo, ma non crearlo o fomentarlo; il pubblico interesse non può essere solo ciò che ci pare interessi alla gente peggiore: altrimenti, presto, apriremo le prime pagine col Grande Fratello o col prezzo delle cipolle. Il pubblico interesse dovrebbe essere anche minimamente – sissignori – educato: le notizie più e meno importanti esistono ancora, non sono solo una seccatura prima della quotidiana porzione di prurigine e prima della ricetta della pajata.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: