Wikileaks: è tutto oro quel che luccica?

Dice Wikipedia:

Wikileaks (da leak, “fuga di notizie” in inglese) è un’organizzazione internazionale che riceve documenti coperti da segreto e poi li mette in rete sul proprio sito web. Wikileaks riceve in genere documenti di carattere governativo o aziendale, da parte di fonti coperte dall’anonimato. L’organizzazione si occupa di verificare l’autenticità del materiale e poi lo pubblica tramite i propri server dislocati in Belgio e Svezia (due Paesi con leggi che proteggono tale attività), preservando l’anonimato degli informatori e di tutti coloro che sono implicati nella “fuga di notizie”.

In che modo possa “verificare” l’autenticità di documenti che sono coperti da “segreto” mi sembra un tantino difficile da comprendere, se i documenti sono coperti davvero da “segreto“. Mettiamo che scoprono dei documenti che testimoniano che Berlusconi ha presto tangenti. Come li verificano? Chiamano le parti in causa? Chiamano l’eventuale magistrato che sta indagando? Chiedono a Beppe Grillo? Mah. Se me lo spiegano, lo faccio pure io.

Comunque, Global Research ha pubblicato un articolo dove si pongono dei dubbi sull’autenticità di alcune rivelazioni. O meglio, sulla loro imparzialità. In pratica si sospetta che tutte le fughe di notizie siano concordate con gli enti governativi per mettere in cattiva luce questo o quello Stato, questa o quella persona/organizzazione. Siano, insomma, delle false “fughe”.

A me sembra quasi scontato. Pensate davvero che uno Stato come gli Usa, la Cia, il Mossad, o altri servizi segreti lascino trapelare così facilmente notizie sensibili senza che se ne accorgano? Molti non si rendono conto che i servizi di tutto il mondo indagano ancora gli uni sugli altri come ai tempi della Guerra Fredda (basta vedere le recenti catture di spie in Russia o Inghilterra o in Usa o in Iran). Poi, arriva il primo Wikileaks qualsiasi e scopre tutto!

Certo. E poi c’era la marmotta che confezionava la cioccolata…..

Tag: , , , , , , , , , , , ,

2 Risposte to “Wikileaks: è tutto oro quel che luccica?”

  1. ilprimissimo Says:

    http://www.ilpost.it/2010/08/21/wikileaks-collabora-pentagono-assange-war-logs/

  2. Ancora dubbi su Wikileaks « Says:

    […] anche io avevo manifestato in tempi non sospetti, continuano i dubbi su Wikileaks, il suo lavoro e chi c’è dietro. Adesso è il turno del […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: